Assistenza Tecnica Computer 02.35983994

info@computerdoc.it

Acer presenta un portatile con schermo curvo

3 Settembre 2016
 Settembre 3, 2016

Acer ad IFA 2016 presentazione Prodotti

Ad IFA 2016 Acer è tutta incentrata su videogiochi, realtà virtuale e produttività, con il Predator 21 X che spicca nell’elenco dei prodotti in anteprima: una bestia esagerata, dotata di doppia scheda grafica Nvidia Geforce GTX 1080, 5 ventole di raffreddamento (delle quali una visibile tramite un pannello in vetro sopra la tastiera) e uno schermo curvo da 21 pollici con una tecnologia di tracciamento oculare che dovrebbe migliorare le prestazioni di gioco: dalla mira assistita a un’illuminazione dinamica che regola la luminosità delle aree di gioco a seconda di dove cade lo sguardo, fino a ciò che Acer chiama Infinite Screen: quando la vista raggiunge il bordo dello schermo, la visuale si sposta automaticamente per impedire che lo sguardo debba scontrarsi con le cornici del monitor.

Nella prima giornata di conferenze che anticipano l’apertura ufficiale della fiera, il gruppo taiwanese ha annunciato prodotti in tutte le categorie, ma il segmento più ricco di annunci è stato ovviamente quello che riguarda il core business del gruppo, i PC, con mini computer e Chromebook e nel quale spiccano anche i laptop ultrasottili della serie Swift, incentrati su design e prestazioni.

Swift 1 è il più compatto ed economico del gruppo, con display da 11,3 pollici; segue Swift 3, che tra le caratteristiche vanta lettore di impronte digitali e display da 14,4 pollici; Swift 5 porta le dimensioni dello schermo a 14 pollici, ma è incastonato in un case estremamente compatto dalle con cornici molto ridotte; Swift 7 infine è l’asso nella manica del gruppo, e rappresenta il tentativo di Acer di proporre Ultrabook pregiati dal punto di vista estetico. Con un display da 13,3 pollici e un case in alluminio unibody spesso meno di 10 millimetri che stabilisce il record di spessore nella categoria.

Chiudono l’elenco di annunci i nuovi pc compatti della serie Revo, più potenti e portatili rispetto a quelli della generazione precedente, e i convertibili, divisi a loro volta in due categorie. Da una parte il nuovo Chromebook R13, provvisto di Chrome OS e in futuro compatibile con le app Android; dall’altra la serie di pc Spin, con Windows 10 e processori Intel di ultima generazione.

Come per gli Ultrabook, anche in questo campo la società cerca di puntare su prodotti quasi impalpabili: Spin 7 in particolare è tra i convertibili più sottili della categoria, con uno spessore di 10,98 millimetri e un display dalla diagonale esagerata (14 pollici) protetto con Gorilla Glass 4.

Per chi è in cerca di un gadget più trasportabile, la casa taiwanese offre i prodotti della serie 5, 3 e 1 portano la diagonale dello schermo fino a 11,6 pollici.